Life’s a journey.It’s a journey that every morning starts again and every night takes to question ourselves. Life is an adventurous trip among the others and inside ourselves.You don’t know where you will be in the end,you don’t know where “Universe concocts” to get us.

Sometimes we barely know where we would like to arrive,frightened by a big question: “is that idea the right one for our destiny?” .

On foot, in a hurry, superficially or knowingly.

We’ve travelled since ever and we will travel for the rest of our lives. An exodus of a singular person, just one among million of people.

He looks back at what he got and he looks forward for a new goal to reach.The hope is that ” Achille footer fast” will never reach the tourtles, because the real paradox in life is to believe that you finally got somewhere.

The only way to be the real protagonist of your life is to be aware that you are in exodus. The healthier way to get in touch with the deep Absolute is to live aware that you are just passing trough.

If you respect life it means that you have let the awareness that life is a gift to come into you.

You have to be aware that life is a not-lasting gift,so brief among an infinity of Lives that are meant to travel.This the way,man is created togheter ”   Paolo Tosti

 

 

La Vita è un viaggio. E’un viaggio che ricomoncia ad ogni mattino e che ad ogni sera ci richiede una serie di domande.

La Vita è un viaggio avventuroso tra gli altri e dentro noi stressi. Non si sa dove si andrà veramente, dove “l’Universo tramerà” di farci arrivare.

A volte, sappiamo appena dove vorremmo arrivare, spaventati dal grande quesito se quell’idea sarà poi la più appropriata per il nostro destino.

A piedi, di fretta e con superficialità o con meditazione e consapevolezza. Siamo in viaggio da una vita e per tutta la Vita.

Un esodo continuo, di singolo individuo seppur nella massa, da ciò che si è appena raggiunto per un nuovo traguardo infinitamente teso al futuro.

E la speranza è che Achille pie veloce non raggiunga mai la tartaruga, perchè il vero paradosso della vita è credere di essere arrivati.

Vivere consapevoli della condizione di “esodo” è l’unico modo per esserne protagonisti pienamente. Vivere consapevoli che si è solo di passaggio è il modo più sano per tornare in contatto con l’Io profondo ed Assoluto.

Rispettare autenticamente la Vita vuol dire essersi fatti compenetrare dalla consapevolezza che la Vita è un dono, dal breve, brevissimo spazio, in un Infinità di altre Vite tutte destinate a viaggiare. Ed insieme, si fa l’Uomo.   Paolo Tosti